Il modello REDDITI (ex UNICO)

I lavoratori dipendenti possono presentare il Mod. 730 anche in assenza del Sostituto d’Imposta.

 

ATTENZIONE: Per richiedere il servizio di assistenza alla compilazione del Modello “REDDITI” è necessario presentare presso la sede del CAAF  il modulo di Conferimento d’incarico e realtiva Privacy, che può essere scaricato cliccando il seguente LINK “modulo Conferimento Incarico”, accompagnato da una copia della Carta d’Identità in corso di validità.

 

Le persone fisiche che utilizzano il modello REDDITI per assolvere ai loro obblighi dichiarativi, in caso di:

  • saldi delle imposte a debito devono versare direttamente in banca o in posta utilizzando il Modello F24;
  • saldi delle imposte a credito possono essere:
  • chiesti a rimborso;
  • lasciati a credito per essere utilizzati in diminuzione di imposte eventualmente dovute per l’anno in corso o per l’anno successivo.

 

QUANDO E COME SI DEVE UTILIZZARE IL MODELLO REDDITI

Può essere utilizzato:

  • Se si è fiscalmente residenti all’estero nell’anno di presentazione e in quello precedente;
  • Se si è titolari di partita IVA;
  • Se si è soci di una società di persone;
  • Per la dichiarazione del contribuente deceduto presentata da uno degli eredi.

Può essere presentato ad un CAAF o ad un intermediario abilitato, se presentato ad un CAAF, questo non ha l’obbligo del visto di conformità.

Non può essere presentato in forma congiunta fra i coniugi.

PRINCIPALI DOCUMENTI NECESSARI

SPESE DETRAIBILI O DEDUCIBILI

SCELTE 8 - 5 -2 PER MILLE

SI PUO' PRESENTARE IL MODELLO 730 ANCHE IN ASSENZA DI SOSTITUTO D'IMPOSTA, IN ALTERNATIVA AL MODELLO REDDITI, PER RCEVERE PIU' CELERMENTE IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE.

L'Agenzia delle Entrate effettuerà il rimborso direttamente sul conto corrente.

È disponibile la documentazione nella pagina dedicata al 730.

Il CAAF CGIL eroga il servizio di compilazione del modello REDDITI con copertura assicurativa relativa alle sanzioni per gli eventuali errori derivanti dalla compilazione.