ATTENZIONE

La richiesta di presentazione del modello RED non verrà comunicata dall’Ente Pensionistico ma direttamente dal CAAF a cui il pensionato si è rivolto l’anno precedente.

Per la presentazione del modello RED è necessario consegnare al CAAF la seguente delega: ” Conferimento INCARICO-DELEGA ”

Il modello Red

Presso gli uffici del CAAF CGIL è istituito un apposito servizio GRATUITO che fornisce assistenza per la compilazione del modello RED e la trasmissione telematica all’INPS.

Il RED è una dichiarazione, prevista dalla legge, che deve essere presentata dai pensionati che usufruiscono di alcune prestazioni, il cui diritto e misura, è collegato alla situazione reddituale del cittadino.

Considerato che il reddito costituisce, in genere, un dato variabile nel corso degli anni, gli Istituti previdenziali, per garantire la correttezza delle prestazioni erogate, effettuano la verifica annuale di tali dati, attraverso una apposita procedura, chiamata RED che, attraverso l’indicazione dei redditi posseduti, serve a determinare il diritto del pensionato ad usufruire di tali prestazioni e l’importo delle stesse .

 

CHI DEVE O NON DEVE PRESENTARE IL RED

 

La regola generale prevede che:

 

  • NON DEVE PRESENTARE IL RED
  1. Chi, per obbligo o facoltà, presenta la dichiarazione dei redditi (730 o UNICO) e NON possiede redditi esenti o esclusi dalla dichiarazione.

 

  • DEVE PRESENTARE IL RED
  1. Chi presenta la dichiarazione dei redditi e possiede anche redditi non indicati in 730 o UNICO (redditi esenti o esclusi dalla dichiarazione);
  2. Chi è esonerato dalla presentazione della dichiarazione dei redditi ed effettivamente non la presenta;
  3. Chi non ha alcun reddito oltre alla pensione.

 

Il RED può essere presentato da un DELEGATO (scarica la Delega)

 

 

Eccezioni alla regola generale della presentazione della dichiarazione dei reddti.

Indipendentemente dalla presentazione della dichiarazione dei redditi (730 o Unico), il pensionato è obbligato alla presentazione del RED, qualora sia titolare di uno dei seguenti redditi:

  • reddito derivante da rapporti di lavoro dipendente prestato all’estero;
  • redditi di lavoro autonomo, anche se presenti nella dichiarazione dei redditi;
  • reddito derivante da prestazioni coordinate e continuative o a progetto;
  • redditi di capitale quali interessi bancari, postali, dei BOT, dei CCT e altri titoli di Stato o altri proventi di quote di investimento ecc.;
  • prestazioni assistenziali in danaro erogate dallo Stato o altri Enti Pubblici;
  • altri redditi non assoggettabili all’IRPEF;
  • pensioni erogate da Stati esteri;
  • rendite e vitalizi o a tempo determinato costituite a titolo oneroso erogate da soggetti in Stati esteri.

QUANDO SI PRESENTA

ALTRE INFORMAZIONI

Assistenza alla compilazione del modello RED per i pensionati che hanno prestazioni accessorie collegate al reddito.

Il modello RED è una dichiarazione che deve essere presentata dai pensionati che usufruiscono di alcune prestazioni collegate al reddito in modo da consentire all’Inps e agli altri istituti previdenziali la verifica del diritto del pensionato ad usufruire di tali prestazioni.

Tra le prestazioni che prevedono per la loro erogazione il rispetto di determinati limiti reddituali rientrano le integrazioni al trattamento minimo, le maggiorazioni sociali sulle pensioni, le prestazioni per invalidità civile, ecc.

LA richiesta di presentazione del modello RED non verrà comunicata dall'Ente Pensionistico ma direttamente dal CAAF a cui il pensionato si è rivolto l'anno precedente.


I documenti relativi al RED vanno conservati per i 10 anni successivi.