Novità fiscali

Dichiarazione dei Redditi Modello 730

La recente normativa per la semplificazione delle procedure fiscali prevede:

  • la presentazione della dichiarazione dei redditi 730 precompilata resa disponibile dall’Agenzia delle Entrate;
  • la presentazione della dichiarazione dei redditi 730 attraverso il CAAF come per gli anni precedenti.

ATTENZIONE

  • la dichiarazione precompilata deve essere prelevata da Sito dell’Agenzia delle Entrate, dopo aver richiesto uno specifico codice PIN;
  • la dichiarazione precompilata dall’Agenzia delle Entrate non contiene tutti i dati e tutte le spese che consentono di recuperare l’eventuale credito d’imposta spettante.

 

La presentazione del Modello 730 al CAAF – CONVIENE:

Per essere più tranquillo e garantito conviene presentare il Mod. 730 attraverso il CAAF che in base alla nuova normativa risponde direttamente alle eventuali contestazioni dell’Agenzia delle Entrate delle imposte dovute, sanzioni e interessi.

 

Delega obbligatoria

Per presentare il Mod. 730 al CAAF occorre obbligatoriamente sottoscrivere una delega corredata da una copia di documento d’identità in corso di validità. Detta DELEGA può essere richiesta  e presentata presso la sede del CAAF CGIL più vicina.

 

CLICCA PER SCARICARE LA DELEGA

 

 

ASSISTENZA FISCALE – modello 730

Il modello 730 si inserisce nel quadro dell’assistenza fiscale. L’assistenza fiscale è il sistema che consente al contribuente di semplificare i propri adempimenti fiscali rivolgendosi ad un CAAF per l’elaborazione del Modello 730.


ATTENZIONE

I lavoratori dipendenti possono presentare il Modello 730 anche in assenza di sostituto d’imposta e ricevere il rimborso dall’Agenzia delle Entrate sul proprio conto corrente bancario o postale.


 

Il CAAF – Centro Autorizzato di Assistenza Fiscale – elabora il modello 730 e provvede a:

  • verificare la conformità dei dati desunti dalla documentazione e appone il Visto di Conformità
  • effettuare i calcoli delle imposte
  • inviare la dichiarazione in via telematica all’Agenzia delle Entrate

 

L’Agenzia delle Entrate mette a disposizione del sostituto d’imposta il risultato contabile della dichiarazione. In assenza del sostituto d’imposta provvede ad erogare il rimborso sul C/C del contribuente se preventivamente è stato comunicato il codice IBAN.
Il Sostituto d’Imposta provvdede a trattenere o rimborsare le imposte a partire dal mese di luglio nella busta paga (agosto / settembre per i pensionati).

 

CHI PUO’ UTILIZZARE IL MODELLO 730

 

  • I LAVORATORI DIPENDENTI O I PENSIONATI CON SOSTUTO D’IMPOSTA (Datore Di Lavoro) che effettua il conguagio diretto, del rimborso o pagamento delle imposte, sulla busta paga o sulla rata di pensione.
  • I LAVORATORI CHE NON HANNO SOSTITUTO D’IMPOSTA. Il versamento dell’imposta avviene tramite F24 rilasciato dal CAAF. Il rmborso viene effettuato direttamente dall’Agenzia delle Entrate suL c/c Bancario o Postale comunicando il codice IBAN.

 

NUOVE MODALITÀ PRESENTAZIONE Mod. 730 AUTO-COMPILATO

 

Anche quest’anno può essere presentato il Mod. 730 Auto-Compilato.

Cliccando il seguente Link si possono scaricare le indicazioni e i documenti necessari per la presentazione del 730 Auto-Compilato:   730 AUTO-COMPILATO

 

REDDITI CHE SI POSSONO DICHIARARE CON IL MODELLO 730

  • redditi di lavoro dipendente e/o assimilati e di pensione
  • redditi fondiari (terreni – fabbricati)
  • redditi di capitale
  • redditi di lavoro autonomo senza partita IVA
  • alcuni redditi diversi

Inoltre:

  • Può essere presentato in forma congiunta dai coniugi.
  • Può essere presentato per conto di persone incapaci o di minori.
  • Può essere presentato da un DELEGATO con Autocertificazione che attesta di aver ricevuto l’icarico da parte del Dichiarante  (scarica l’AUTOCERTIFICAZIONE)

 

CHI NON PUO’ UTILIZZARE IL MODELLO 730

Non possono utilizzare il 730 e devono presentare l’UNICO i contribuenti che:

  • nell’anno di imposta hanno posseduto redditi d’impresa, anche in forma di partecipazione o redditi di lavoro autonomo con partita IVA;
  • devono presentare anche una delle seguenti dichiarazioni: IVA, IRAP, 770;
  • non sono residenti in Italia nell’anno di presentazione della dichiarazione e in quello precedente;
  • devono presentare la dichiarazione per conto di deceduti.

 

IL MODELLO 730 PUO’ ESSERE PRESENTATO AL CAAF

  • IN ASSISTENZA: il contribuente si avvale del servizio di assistenza del CAAF per la compilazione del modello in ogni sua parte, per l’apposizione del Visto di Conformità e per l’invio telematico all’Agenzia delle Entarte;
  • AUTO-COMPILATO: il contribuente si avvale del servizio di assistenza del CAAF per la verifica della corretta compilazione, per l’apposizione del Visto di Conformità e per l’invio telematico all’Agenzia delle Entrate.

Il contribuente deve sempre esibire al CAAF tutta la documentazione a corredo della dichiarazione. Il CAAF ha l’obbligo di apporre su tale documentazione il visto di conformità.

 

GUIDE dell’Agenzia delle Entrate:

PRINCIPALI DOCUMENTI NECESSARI

SPESE DETRAIBILI O DEDUCIBILI

SCELTE 8 - 5 - 2 PER MILLE

ANNULLAMENTO-RIDUZIONE SECONDO ACCONTO

Servizio di compilazione del modello 730 con apposizione del visto di conformità alla relativa documentazione e copertura assicurativa relativa alle sanzioni per gli eventuali errori derivanti dalla compilazione.

Sono previste agevolazioni tariffarie per gli iscritti CGIL. Porta con te la tua tessera!

- Per presentare il modello 730 al CAAF è necessaria la sottoscrizione di una delega alla quale deve essere allegata una copia del un documento d'identità in corso di validità..

- Il CUD dei pensionati viene rilasciato ESCLUSIVAMENTE per via telematica. Non serve più portare il cartaceo: il CAAF CGIL può acquisirlo direttamente dalla banca dati degli Enti Previdenziali.

- Ricordati di conservare i modelli 730 ed i documenti relativi per i 5 anni successivi.